Ingombranti
0
# 5R Rifiuti: Riduzione-Riuso-Riciclo-Raccolta-Recupero, Per il Cittadino, Per l'Azienda

Cosa sono i rifiuti ingombranti?

ingombrantiI rifiuti ingombranti vengono spesso chiamati “beni durevoli dismessi” e prendono il loro nome, dal fatto che generalmente sono caratterizzati da un volume “importante”.

Soprattutto la loro dimensione determina una raccolta differenziata specifica di questa tipologia di rifiuti che, in termini di “materiale” con il quale sono realizzati gli oggetti da cui derivano, hanno numerose affinità con quanto viene conferito nella frazione secca residua.

Continua la lettura dell’articolo cliccando qui:

Cosa sono i rifiuti ingombranti?

 

 

 

cassonetti_abiti_usati_
0
# 5R Rifiuti: Riduzione-Riuso-Riciclo-Raccolta-Recupero, Per il Cittadino

Raccolta di indumenti usati: sono rifiuti?

cassonetti_abiti_usatiSempre più diffusi, in qualsiasi parte del paese, i cosiddetti cassonetti per la raccolta degli indumenti usati sono entrati ormai nel quadro della gestione integrata dei rifiuti.

Ma siamo davvero sicuri di parlare sempre di rifiuti?E quale destino seguono questi materiali, una volta raccolti nel contenitore che li riceve?

Per le risposte e per approfondire l’argomento, prosegui la lettura cliccando su questo link:

Indumenti usati: rifiuti oppure no?

Riciclo pile
0
# 5R Rifiuti: Riduzione-Riuso-Riciclo-Raccolta-Recupero, Per il Cittadino, Per l'Azienda

Cosa sono i rifiuti di pile e accumulatori

Per capire a cosa si fa riferimento quando si parla di rifiuti di pile e accumulatori, è necessario comprendere innanzitutto come vengono classificati i prodotti da cui hanno origine.

Elementi fondamentali per poter gestire correttamente i rifiuti che si generano, sono sicuramente la dimensione e l’utilizzo del prodotto iniziale.

Per approfondire l’argomento clicca qui:

Cosa sono i rifiuti di pile e accumulatori

RAEE
0
# 5R Rifiuti: Riduzione-Riuso-Riciclo-Raccolta-Recupero, Per il Cittadino, Per l'Azienda

RAEE, ovvero?

raeeOrmai entrati nel vocabolario della corretta raccolta differenziata, i RAEE ovvero i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, costituiscono da diversi anni una specifica e diversificata categoria di rifiuti.

Secondo i vari decreti che ne descrivono le caratteristiche sia di funzionamento che di utilizzo, i RAEE vengono classificati sia in:

  • categorie
  • domestici o professionali
  • raggruppamenti

Per continuare la lettura, clicca qui:

Cosa sono i RAEE

raee
0
# 5R Rifiuti: Riduzione-Riuso-Riciclo-Raccolta-Recupero

La gestione dei RAEE in Italia

Ufficialmente avviatosi il 12 novembre 2007 e dopo aver raggiunto la piena operatività il 18 luglio 2008, ad oggi il sistema di gestione dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) in Italia rappresenta un’eccellenza nel settore della gestione dei rifiuti.

Grazie all’esperienza personale di ben 5 anni all’interno di tale sistema, ne ho potuto constatare, apprezzare e condividere le enormi potenzialità dell’apparato e la qualità dei soggetti responsabili dell’efficacia e del funzionamento di tale sistema.

Gli attori principali che concorrono ai successi operativi sono i seguenti:

  • Sistemi Collettivi dei produttori di AEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche)
  • Centro di Coordinamento RAEE
  • Sottoscrittori dei Centri di raccolta (o dei Luoghi di Raggruppamento)
  • Operatori logistici
  • Impianti di trattamento

Continua la lettura dell’articolo qui

Breve focus sul Sistema di Gestione dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) in Italia.